Rally di Majano 2014 : Martinis al traguardo, Terpin e Sosol ritirati - Scuderia Gorizia Corse A.S.D.

Intestazione top
Logo 50
Logo 50 mini
Vai ai contenuti
30 luglio 2014
RALLY MAJANO: MARTINIS AL TRAGUARDO, TERPIN E SOSOL RITIRATI

Dal rally di Majano, corso nella nostra regione tra sabato 26 e domenica 27 luglio, la Scuderia Gorizia Corse si aspettava importanti risultati ma nello sport niente è scontato e l'esito della gara ha premiato solo uno dei tre equipaggi schierati.
Cristian Terpin e Stefano Ierman puntavano sia al Trofeo Renault Clio R3 sia a un piazzamento prestigioso nella classifica assoluta: con la vettura del team Rb Motorsport, nonostante un'iniziale errata scelta di gomme si piazzavano al secondo posto di classe e undicesimo posto assoluto.
Montate le gomme giuste sono risaliti dopo quattro prove al settimo posto assoluto finché il motore ha iniziato a funzionare con solo due cilindri costringendoli ad uno stop forzato per evitare il costoso rischio di una definitiva rottura.
Ora per recuperare punti nel Trofeo Renault dovranno partecipare ad una gara nel nord Italia, ancora da definire, prima della finale al Rally Piancavallo di ottobre.
In classe N2 si sono dati battaglia con ben 16 avversari gli altri due equipaggi bianco-azzurri.
L'inedito duo goriziano  Albert Sosol-Lorenzo Lamanda puntava a divertirsi e fare esperienza in vista di gare più impegnative, usando la Peugeot 106 seguita dalla squadra assistenza SBF Rallyhard.
Purtroppo già all'inizio della seconda prova speciale il pedale della frizione si bloccava ripetutamente ed al termine della  stessa cedeva anche un semiasse mettendo definitivamente fine alla loro gara.
L'unica consolazione era l'esito della classifica provvisoria di classe che li evidenziava all'ottavo posto su 18 partenti.
A salvare l'onore della Gorizia Corse ha provveduto l'inarrestabile Angelo Martinis che, in coppia con Marsha Loredana Zanet su Citroen Saxo, ha concluso la quarta gara consecutiva del campionato Alpe Adria Rally Cup.
Con la consueta tattica, prudenza iniziale e grinta nel resto della gara, è passato dal decimo posto provvisorio al definitivo ottavo posto di classe N2 (secondo tra i piloti Aarc) e 42° posto assoluto, lamentando solo un'inspiegabile spegnimento del motore in prova che lo ha fermato per oltre trenta preziosi secondi.
Tra due settimane Martinis sarà al via del Rally Weiz in Austria, il più impegnativo del campionato con 200 km cronometrati e con prove miste terra-asfalto, per difendere il primato in gruppo 4 e il quarto posto  assoluto del campionato Aarc.
Il 3 agosto sarà invece il momento per la velocità in salita con il triestino Marco De Vecchi che porterà al debutto all'Alpe del Nevegal in Veneto la appena ultimata Honda Civic di classe N1600.
Testo: Luca Benossi © Scuderia Gorizia Corse 2014
Foto: Paolo Drioli
Torna ai contenuti