Gimkana di Gorizia 2014 - Scuderia Gorizia Corse A.S.D.

Intestazione top
Logo 50
Logo 50 mini
Vai ai contenuti
23 settembre 2014
GIMKANA DI GORIZIA, SILVANO GRENDENE VINCE LA GARA DI CASA

Sole, piloti e motori, questi sono stati gli ingredienti vincenti della Gimkana di Gorizia disputata domenica 21 settembre sul circuito allestito nel piazzale della Casa Rossa.
La manifestazione è stata organizzata dalla Scuderia Gorizia Corse con il determinante sostegno del Comune di Gorizia e patrocinata dalla Provincia di Gorizia e dall'Automobile Club di Gorizia.
Hanno partecipato 18 concorrenti tra i quali tre debuttanti, un neopatentato, due sessantenni (la passione non ha età), una ragazza e per la prima volta un pilota sloveno.
Per la vittoria assoluta c'è stata una sfida agguerrita tra quattro piloti: i fratelli goriziani Silvano e Fabio Grendene ognuno con la propria Fiat 127 e in condivisione con una Fiat 500 biancoazzurra, i friulani Andrea Toffolini e Massimo Codutti in condivisione su una Fiat 500 arancione.
Vincitore assoluto della gara è stato meritatamente il portacolori della Scuderia Gorizia Corse Silvano Grendene su Fiat 500, primo in cinque delle otto manches, che ha preceduto sia nella classifica assoluta che nella classe R2 vetture speciali fino 800 cc Massimo Codutti e Andrea Toffolini.
Quarto assoluto Fabio Grendene su Fiat  127, vincitore della classe R1 (vetture di serie) davanti al fratello Silvano, Luigi Terpin, Diego Lorenzutti, Michele Magris, Piero Franzoni davanti alla sorella Carolina, vincitrice della classifica femminile.
Nella classe R2 (vetture speciali fino 2000 cc) ha vinto il goriziano Massimo Nordio davanti a Luigi Castelli, Roberto Di Benedetto e al pizzaiolo Germano Valloscura, premiato con la coppa "Master".
Tutti premiati i tre debuttanti: Massimiliano Pisu ha prevalso davanti al diciottenne Andrea Perini, primo tra gli under 23, e allo sloveno Jasmin Kadiric che ha ricevuto la coppa di primo concorrente estero.
Alle premiazioni sono intervenuti il consigliere comunale con delega allo sport Beppe Ciotta, il presidente dell'Automobile Club Gorizia Cristina Pagliara, il consigliere provinciale Stefano Cosma e il referente regionale Aci-Csai per l'attività sperimentale Giovanni Franzoni "Franz", ai quali il presidente della Scuderia Gorizia Corse Franco Moise ha consegnato un doveroso omaggio.
Altri omaggi sono stati consegnati al Delegato Regionale Aci-Csai Mauro Tavella, al Giudice Unico Fabrizio Comuzzi, al verificatore tecnico Paolo Fain, agli Ufficiali di Gara di Gorizia, all'A.S.D. Cronometristi Gorizia, alla sostenitrice della gimkana Ornella Cargnelli, all'associazione sanitaria "La salute" di Gorizia e alla Segnaletica Stradale Giuliana.
Un ringraziamento è andato anche alla pluricampionessa italiana rally Anna Andreussi che ha donato alcune personali coppe, ai piloti delle auto da rally e all'ammirato club Subaru Sti Fans (che durante la pausa pranzo hanno portato a spasso per alcuni emozionanti giri del circuito il pubblico presente), a tutto lo staff organizzativo e agli sponsor che hanno sostenuto l'evento.
Al termine delle premiazioni tutti i presenti hanno gustato la torta dedicata al 45° anno di fondazione della Gorizia Corse.
Contemporaneamente è proseguita l'attività agonistica in due gare italiane.
Tra giovedì 18 e sabato 20 la navigatrice Emanuela Florean ha affiancato Orazio Droandi al rally Elba Storico, valido per i campionati europeo e italiano storici. Il duo, dopo l'iniziale quinto posto tra i diciannove concorrenti del Trofeo A112 Abarth, si è fermato il secondo giorno per problemi elettrici, ripartendo in un primo momento ma ritirandosi definitivamente per noie al motore.
Nella corsa in salita Pedavena-Croce d'Aune domenica 21, valida per il campionato italiano velocità in salita, Marco De Vecchi ha proseguito la conoscenza della impegnativa Honda Civic EK4 migliorando in progressione tra le prove bagnate e le manches di gara asciutte fino a concludere al dodicesimo posto di classe N1600 su 19 partiti.

Le classifiche della Gimkana 2014

Testo: Luca Benossi © Scuderia Gorizia Corse 2014
Foto: Paolo Drioli
Torna ai contenuti